Vai al contenuto

Pagina di Lucia


Salve a tutti! Sono Lucia.
Per ora mi conoscete soltanto come chi sta dietro alla firma delle mail che di solito è Lucia info@ilmiomacrame.com.
Da oggi, avrò una pagina tutta per me da dedicare a voi. Ho preso questa decisione spinta anche da mio figlio che mi ripete: “Ma come, mamma: dopo tanti anni che insegni macramè non scrivi nemmeno un libro: Guarda Adriana che brava…..”.

Adriana è un mito: è un vulcano d’idee ed è geniale. Io posso descrivermi soltanto come l’allieva discola. Un libro è un impegno serio, importante,…. Una pagina web è molto più alla mia portata.

Durante l’estate ho attraversato un brutto periodo, una crisi d’identità vera e propria come insegnante, e l’ho superato, ma non ancora del tutto, con l’aiuto ed il sostegno di mio marito, di mio figlio, ed ovviamente, di Adriana. Per quello che manca, aspetto il vostro aiuto.

Vi voglio innanzitutto raccontare che conosco Adriana da quando ho iniziato un corso di merletto a fuselli presso la Scuola Merletti di Gorizia, 15 anni fa. Allora mi dedicavo anima e cuore all’arte del “tombolo” e passavo le nottate a “fusellare”.
Come insegnante avevo la migliore e quindi volevo imparare da lei tutto ciò che era possibile. Quando è andata in pensione, mi sono persa. Ho continuato a frequentare la scuola, ma mi mancavano la sua capacità ed il suo entusiasmo.

Un bel giorno……Mi si è spalancato un nuovo orizzonte: IL MACRAME’. Sono andata a trovarla e mi ha mostrato dei capolavori che mi hanno letteralmente stregata. Il suo entusiasmo è contagiosissimo ed appena mi è stato possibile, mi sono dedicata a questa nuova arte antica.

Il primo amore è stato un albero di Natale: come si può resistere alla magica bellezza di un albero di Natale? Come si può resistere al fascino di semplici nodi con cui realizzare lavori meravigliosi?
Dopo pochi mesi che mi dedicavo al Macramè, sostenuta dal mio Mentore, Adriana, sono approdata all’insegnamento. Che soddisfazione vedere che grazie a me qualcuno poteva produrre le stesse cose che mi avevano tanto entusiasmata! Che bello aiutare le mie allieve a risolvere i piccoli problemi in cui incappavano durante la lavorazione! Ma…. Ogni medaglia ha il suo rovescio.

Ricordo da bambina di essere inorridita quando la nonna aveva domandato alla mia insegnante di pianoforte se sapeva suonare. Com’era possibile, un’insegnante… Ed ancora di più mi aveva lasciata senza parole il suo candido “No”. Ora, a tanti anni di distanza, capisco tutte e due: Aida NON sapeva suonare perché le mancava il tempo per dedicarsi allo studio e non si esercitava più.

Io, durante questa lunga estate, ho compreso che, un po’ per l’insegnamento, un po’ per problemi vari, tralasciavo il mio studio ed esercizio del Macramè. Con molta fatica, mi sono rimessa a “studiare” e lo faccio per me stessa. Mi domandavo “A chi insegnerò queste cose nuove?” Che importanza può avere? Lo faccio per me. Se troverò qualche allieva che vuole veramente crescere nel Macramè, le darò tutto il mio aiuto.

Per ora, cercando nella mia rosa di allieve ne intravedo pochine. Dopo un primo momento di vero entusiasmo (o forse volevo vederlo io, ma in realtà….), mi sono sentita domandare per anni e dalle stesse persone, di ripetere le stesse spiegazioni più banali. Quando qualcuna intraprendeva un lavoro importante… lo portavo a termine io, sennò veniva abbandonato.
Vedevo allieve che arrivavano con la novità da farsi insegnare dalla maestra: compravano alle varie fiere dove alcune mie ex allieve facevano dimostrazione di tecnica e vendevano qualche piccolo manufatto, oggetti semplicissimi quali civettine angioletti ed alberelli (che avevo insegnato io) e loro non sapevano da dove cominciare.

Una signora molto brava, mi parlava di tende splendide e quando finalmente mi ha spiegato la strada per poterle andare a vedere,…Erano all’uncinetto… Andavano in ferie e vedevano qualcosa che per loro era macramè, ma non me la sapevano nemmeno descrivere.

La Corte di Lunas www.lacortedilunas.it, dove tutti conoscono le basi del Macramè perché hanno condotto una ricerca storica e mi hanno chiesto di far loro un corso introduttivo, è quella che mi aiuta nella ricerca di applicazioni del Macramè in giro per il mondo. Vi dirò, che fra tutti i miei allievi, sono i più diligenti.

Sono riuscita a preparare una signora affinché insegnasse prima all’Università della terza età a Udine, sostituendomi, e poi a Campoformido.

Ma non piangiamo sul passato; pensiamo al futuro: mi dedicherò a voi che mi vorrete seguire e buon lavoro a tutti

 

IL LIBRO DI ADRIANA SUL PIZZO MARGARETE E' FRA NOI!!!!!!!!!!!!!!

Ragazzi: affrettiamoci ad accaparrarcelo e mettiamoci all'opera! Sotto a chi tocca!

E' uscito da qualche giorno, é stato a Parma, ed é già in giro per l'Italia. Pensate, un neonato che viaggia... Praticamente é un corso completo di Margarete: é un neonato già adulto; c'é tutto il percorso per diventare virtuosi di questa tecnica ed Adriana l'ha messo a disposizione di noi tutti!

Non solo: Adriana, nella sua magnificenza di insegnante, nata e cresciuta per insegnare, ha preparato per noi un fascicolo contenente un corso completo per fare le rose in macramé! Stava organizzando un corso di tre giorni per insegnare le rose da lei create. Per vari motivi, non le é stato possibile farlo, ma si é detta: "Perché non permettere a tutti cloro che vorrebbero, ma non possono spostarsi, di accedere a questo corso?". E così é nato un fascicolo splendido di 16 pagine, (con l'accuratezza che le é consueta e solo un'amorevole insegnante sa e può fare) con spiegazioni e foto, che ci permetterà di realizzare i nostri bouquet di rose e boccioli meravigliosi.

Da queste pagine voglio esprimere un grossissimo GRAZIE ad Adriana. Desidero che lo legga qui, dove tutto il mondo lo può vedere, perché sappia quanto profondamente le sono grata per voler condividere con tutti noi la sua "Scienza".

Ciao a tutti. Alla prossima.